Tecnologia sul posto di lavoro

Il futuro del lavoro a distanza dopo COVID-19: 3 previsioni comuni

COVID-19 ha costretto i team di tutto il mondo a lavorare da casa - ma cosa ci aspetta per come lavoreremo una volta che la pandemia sarà finita?

14 agosto 2020
Da
Angelique Parungao

La diffusione globale di COVID-19 ha portato a un rapido spostamento delle aziende che si spostano da casa a lavorare da casa e si affidano a strumenti di lavoro a distanza, ora più che mai, nel tentativo di mantenere la continuità del business. Per molte aziende, questa è la prima volta in cui i team devono collaborare, operare e comunicare virtualmente attraverso la potenza della tecnologia.


Mentre la pandemia continua ad evolversi a livello globale, molti stanno già pianificando l'altra parte di questa situazione: un futuro in cui la diffusione di COVID-19 cessa e la vita si riadatta lentamente. In che modo l'enorme cambiamento nel comportamento sul posto di lavoro che stiamo vedendo ora ha un impatto su come lavoreremo in futuro? Cosa possiamo aspettarci dal lavoro a distanza in futuro? Come si trasformeranno intere organizzazioni da questo periodo? Esploriamo tre previsioni comuni.

Previsione 1: Il lavoro a distanza è qui per rimanere

Molti ritengono che questo passaggio verso il lavoro da casa sarà un cambiamento più permanente, piuttosto che temporaneo. Infatti, un'indagine condotta dalla società di ricerca globale Gartner con 317 CFO e leader della finanza aziendale ha rilevato che il 74% prevede di spostare la propria forza lavoro precedentemente presente sul posto di lavoro in posizioni remote in modo permanente post-COVID-19. Tra questo gruppo, il fattore più importante che ha portato a questo cambiamento permanente è stato il risparmio dei costi del lavoro da casa, un fattore su cui hanno avuto una chiara visione d'insieme durante l'attuale epidemia. Ciò deriva dalla riduzione sia della spesa per la tecnologia in loco che dei costi delle spese immobiliari. Allo stesso tempo, ci sono anche benefici finanziari per i dipendenti: uno studio condotto dalla piattaforma di reclutamento online FlexJobs ha rilevato che i dipendenti remoti risparmiano fino a 4.000 dollari all'anno dal pendolarismo, dai pasti in ufficio e da altre spese varie. Questi guadagni finanziari, se abbinati alla minima interruzione o al minimo effetto sui livelli di produttività e sul benessere del personale, lasciano poche ragioni per molte aziende di tornare agli stili di lavoro tradizionali anche dopo la fine della pandemia.


Previsione 2: La tecnologia continuerà a svolgere un ruolo significativo

Come già detto in precedenza, le organizzazioni si affidano più che mai alla tecnologia per consentire che il lavoro si svolga senza soluzione di continuità con i dipendenti dispersi. C'è una domanda crescente di soluzioni per ambienti di lavoro virtuali che aiutino i team a continuare a collaborare, comunicare e operare come al solito. Mentre i team spostano le loro riunioni in conference call, il loro spazio di lavoro in un consiglio di gestione dei progetti e i loro processi in flussi di lavoro digitali, molti vedono l'enorme vantaggio in termini di efficienza, convenienza e trasparenza che deriva dal portare il lavoro online. 

Allo stesso modo, le attività sociali sul posto di lavoro e le chat sul refrigeratore dell'acqua stanno trovando la loro versione online attraverso le chat di gruppo guidate dai dipendenti e gli happy hour virtuali. Con l'ambiente di lavoro digitale in grado di replicare veramente tutti gli elementi del lavorare insieme in un ufficio, è probabile che più aziende si attengano a questo come soluzione a lungo termine e metodo di lavoro insieme come parte della loro "nuova normalità".


Previsione 3: Lavoro rafforzato dalle politiche per la casa

Dall'altra parte della medaglia, c'è anche un'enorme quantità di dipendenti che non preferiscono lavorare da casa, sia che sia dovuto alle varie distrazioni in casa loro, sia che preferiscano spostarsi in uno spazio di lavoro fisico. Un articolo del New York Times sull'argomento suggerisce che molte aziende ricorreranno a un approccio ibrido, dicendo: "Potrebbero esserci squadre A e squadre B che lavorano [a distanza] in giorni diversi". Ciò richiederebbe quindi alle aziende di introdurre adeguate politiche di lavoro a distanza per garantire una forte cultura del luogo di lavoro e operazioni efficienti in quanto lavorano con team distribuiti. Una volta che COVID-19 è alle nostre spalle, le aziende dovrebbero applicare ciò che hanno sperimentato e imparato durante questo processo per migliorare continuamente le loro politiche di lavoro a distanza a lungo termine. Per suggerimenti su come impostare le politiche di lavoro da casa, consultate i consigli del VP Head of People di Eko, Katie Wan qui


Sbloccate il vero potenziale della vostra organizzazione

Richiedete una consulenza e una demo con uno dei nostri esperti per discutere di ciò che Eko può fare per la vostra azienda.

Iscriviti alla nostra newsletter.

Grazie! La vostra richiesta è stata ricevuta!
Ops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.